fbpx

GRUBER Logistics ha ritirato dal concessionario IVECO per l’Alto Adige le prime 4 motrici LNG a gas naturale liquefatto. Le rimanenti 6 verranno consegnate nelle prossime settimane. L’azienda è inoltre pioniere nell’LNG in Lituania, dove ha acquistato presso il concessionario Iveco locale due veicoli LNG, già pienamente operativi. I nuovi veicoli, modello Stralis NP con una potenza di 460 cavalli motore, permetteranno all’azienda di ridurre significativamente l’impatto ambientale della propria flotta, abbattendo le emissioni di Co2 fino al 95% e riducendo drasticamente l’inquinamento acustico, specialmente durante le consegne notturne e il transito dei mezzi nei centri urbani. La decisione di arricchire la propria flotta con motrici LNG si inserisce in un piano di trasformazione sul lungo periodo che GRUBER Logistics ha deciso di intraprendere fin da oggi. L’investimento in veicoli a gas naturale liquefatto avviene in un momento storico di profondo mutamento per il mondo degli autotrasporti: le direttive europee hanno fissato per il 2030 il traguardo di ridurre del 30% le emissioni di CO2 prodotte dal traffico di veicoli commerciali.
Con questo obiettivo all’orizzonte, nei prossimi 10 anni le amministrazioni dovranno applicare restrizioni sempre più severe ai motori a gasolio, riducendone di conseguenza la competitività e la flessibilità nell’uso quotidiano. Il vuoto che sarà lasciato dalle motorizzazioni diesel potrà essere colmato dai motori LNG, che garantiscono autonomie simili con minore impatto sull’ambiente.

 

“La  nostra partnership con l’azienda GRUBER Logistics dura da ormai 25 anni ed è stata sempre incentrata sulla ricerca di soluzioni all’avanguardia nel pieno rispetto dell’ambiente e nell’ottica dell’ottimizzazione dei costi – afferma Alex Gasser di Iveco Alto Adige – GRUBER Logistics è la prima azienda locale a ricevere la specifica versione Iveco Stralis NP GRAND VOLUME-LOW TRACTOR,, la quale garantirà un abbattimento maggiore dei costi e soprattutto un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 ”.

“Come azienda di trasporti a conduzione familiare con sede in un territorio dal grande valore naturalistico come quello altoatesino, non potevamo rimanere indifferenti al tema della sostenibilità nei trasporti. Per queste ragioni, da più di 30 anni abbiamo accolto la sfida del trasporto combinato strada-rotaia e continuiamo ad investire nel nostro parco mezzi che comprende esclusivamente camion Euro 6”. Così il sig. Martin Gruber, CEO del gruppo GRUBER Logistics.

“Agiamo così non soltanto perché siamo consapevoli della nostra responsabilità aziendale verso le generazioni future, ma anche perché crediamo che questa tipologia di trasporti possa costituire un importante valore aggiunto per i nostri clienti – continua Stefan Knapp, responsabile della flotta.