Il 2019 e il 2020 sono stati due anni caratterizzati da cospicui investimenti nel campo della sostenibilità ambientale per GRUBER Logistics. L´azienda, infatti, ha fatto dell´impegno verso l´ambiente e le generazioni future uno dei capisaldi della propria strategia aziendale, pianificando ulteriori investimenti nei prossimi 3 anni. Queste le iniziative attuate finora:

Pluripemiata per l´impegno a favore di una maggiore sostenibilità nei trasporti:

GRUBER Logistics è stata premiata ben due volte nel giro di due settimane per il suo impegno a favore di una maggiore sostenibilità nei trasporti:

Europäischer Transportpreis für Nachhaltigkeit 2020:  Il 21 novembre 2019 è stato assegnato per la quinta volta il Premio Europeo dei Trasporti per la Sostenibilità, dove GRUBER Logistics si e´aggiudicata il secondo posto nella categoria “Aziende di Trasporto e Spedizionieri ” per il suo impegno nella tutela dell’ambiente, conservazione delle risorse e responsabilità sociale.

Project Cargo Network Environmental Award of the Year 2019: la settimana successiva la filiale di Brema di GRUBER Logistics è stata premiata con il primo posto del Project Cargo Network Environmental Award of the Year 2019 per la particolare attenzione riservata alla tutela dell’ambiente nell’attività lavorativa di tutti i giorni.

 “Siamo un’azienda a conduzione familiare nel cuore del paesaggio unico dell’Alto Adige e da sempre l´attenzione all´ambiente e alla società circostante fanno parte della nostra strategia aziendale” – afferma Martin Gruber, Group CEO di GRUBER Logistics – “Siamo orgogliosi che i nostri sforzi per la tutela ambientale vengano riconosciuti e apprezzati, e ci auguriamo di poter essere d´esempio per tutte quelle aziende che credono che trovare un equilibrio tra le sfide del mercato e un atteggiamento attento e rispettoso verso tematiche ecologiche sia impossibile”.

Gli investimenti per ridurre le emissioni di CO2 della flotta:

Il recente acquisto di motrici Iveco alimentate a gas naturale liquefatto (GNL) non rappresenta che una piccola parte di una politica aziendale più ampia. GRUBER Logistics investe da oltre 40 anni nel trasporto intermodale: combinando il trasporto su strada con quello ferroviario e marittimo, e gestendo un minimo assoluto di viaggi a vuoto (grazie ad una pianificazione molto efficiente) è possibile mantenere basse le emissioni di CO2, riducendo al minimo il numero di mezzi sulla strada, anche senza l’utilizzo di sistemi di trazione alternativi. Già oggi il 30% del traffico merci transalpino gestito da GRUBER Logistics viaggia su rotaia, e la tendenza è in crescita, anche grazie al collegamento ferroviario diretto tra Kreuztal (Siegen) e Verona in cui l’azienda stessa ha investito in modo significativo.

Inoltre, nel 2019 l’azienda ha ordinato la sua prima motrice ad idrogeno dalla casa produttrice statunitense Nikola Motor Company, diventando così una delle prime aziende di trasporti in Europa a investire in questa forma alternativa di trasporto. Infine, l’intero parco mezzi GRUBER Logistics è composto da veicoli EURO VI, appartenenti alla classe di emissioni più bassa. Un’attenta manutenzione dei veicoli nelle officine aziendali e la formazione dei conducenti secondo i principi della guida efficiente (“Eco-Driving”) contribuiscono a mantenere il consumo di carburante più basso possibile.

Iniziative aziendali per i dipendenti:

In GRUBER Logistics l’impegno per l’ambiente inizia dalle piccole cose: in alcune filiali, ad esempio, sono state installate stazioni di ricarica elettrica nei parcheggi, mentre i magazzini e gli uffici sono rigorosamente illuminati con un sistema LED per un massimo risparmio energetico. Gli uffici e l’officina della sede centrale di Ora, dove lavorano oltre 150 dipendenti, vengono riscaldati tramite un impianto di cogenerazione alimentato a pellets di legno, una delle alternative più rispettose dell’ambiente rispetto ai combustibili convenzionali. L’impianto fornisce elettricità a diverse migliaia di famiglie residenti nelle zone limitrofe.

Recentemente, l’azienda ha deciso di eliminare l´utilizzo della plastica usa e getta negli uffici: nel 2018, tutti i dipendenti hanno ricevuto in regalo una bottiglia riutilizzabile per ridurre l’uso di bottiglie in plastica monouso. Nella sede centrale di Ora, inoltre, i distributori automatici di caffè e bevande sono stati dotati di un innovativo sistema che permette ai dipendenti di utilizzare la propria tazza al posto del bicchiere di plastica – una piccola misura di grande effetto che verrà presto implementata anche nelle altre filiali del Gruppo. Dopo tutto, una tazza di caffè al giorno per ogni dipendente, corrisponde, nella sola sede di Ora, a oltre 35.000 bicchieri di plastica che non finiranno ad inquinare l´ambiente  in 1 anno.

“E’ evidente che sia i nostri clienti che i dipendenti sono sempre più attenti al cambiamento climatico e ai suoi effetti. Anche noi vogliamo fare la nostra parte, lavorando nel modo più ecologico possibile, nella speranza di essere d’esempio per molti” – afferma Ramona Duckstein, Branch Manager della filiale GRUBER Logistics Brema, che ha sottoposto, per conto dell’azienda, la candidatura per il Project Cargo Network Environmental Award.